Palazzo Arcuri fu Tarallo, al Cassaro di Palermo

Sorto nel 1717 per volontà del Barone di Baida, Francesco Tarallo, il palazzo ‚ opera di Giacomo Amato, architetto del Senato. Nel 1840 diventa proprietà della famiglia Arcuri e nel 1891 il primo piano ‚ adibito ad uso ricettivo.

Poco ‚ sopravissuto dell'originale struttura settecentesca, ma alcuni spazi e saloni neoclassici o liberty sono davvero gradevoli. Numerose opere d'arte poi sono di ottima fattura, facendo dell'odierno Palace anche un modesto ma riguardevole museo privato.