Sicile.net
 
SICILE
Parole: Singole Tutte
Ultimo aggiornamento: 23/11/2017
Home » Città e paesi » Corleone »

Corleone

Commenti  (0) Invia un tuo commento Versione stampabile

PhotoGallery |  

Se si abbandonano gli itinerari classici e ci si inoltra all'interno, colpisce la distesa di territorio tutto coltivato (gli uliveti si alternano ai vigneti, ai campi di grano o di fave e carciofi), in cui non si vede un paese e le cui case coloniche fanno da sentinella dall'alto delle colline.
Un balcone panciuto, un fregio sopra l'apertura di un palazzo, anche nei paesi di piccole dimensioni, ci fa scoprire come il prestigio e la ricchezza erano esibiti senza timore nella Sicilia feudale e cattolicissima dei Vicer‚. Stradine tortuose dove si intrecciano abitazioni modeste e palazzi, cortili e chiese, quante chiese, che in occasioni solenni vengono ornate e illuminate come in poche altre zone d'Italia. Qui si capisce l'amore del popolo per la propria terra, per le tradizioni e i costumi, che sono ben radicati anche nelle giovani generazioni.

Corleone ‚ all'interno delle terre, circondata da rocce calcaree - arenacee a forma di torrioni e bastioni, al confine tra le provincie regionali di Agrigento e di Palermo. L'ubicazione nella zona dei monti Sicani ‚ felice: una conca del bacino del fiume Belice nel cuore della Sicilia occidentale, un territorio fertile e ricco d'acque. 11000 abitanti, 40 chiese ! Tristemente famosa per aver dato i natali a noti mafiosi, un Museo -aperto nel 2000- ricorda oggi gli orrori di Cosa Nostra in Sicilia. E' un giovane inglese (che ha sposato una ragazza siciliana) ad illustrare le varie vicende che tutti ricordiamo. Vi sono esposte le foto di Letizia Battaglia, la famosa e bravissima fotografa siciliana, che ha immortalato tanti omicidi. E' un pugno nello stomaco che coglie di sorpresa i visitatori spensierati, invitandole a non dimenticare.

Risollevare lo spirito ‚ l'arte di un sacerdote molto sensibile e premuroso che ci porta alla scoperta della chiesa di S. Agostino,del 1300. Sono ivi custodite diverse opere d'arte, fra le quali un "Martirio di S. Bartolomeo" di Giuseppe Ribera, e un pregiato Crocifisso del XVII secolo. Interessante è il coro dei monaci agostiniani, interamente affrescato con scene della vita della Madonna. Si entusiasma il parroco, parlando della sua città, vive qui da trentacinque anni e ha una grande passione per l'arte, infatti ha salvato dall'incuria parecchi tesori, sperando di poter allestire un Museo d'arte sacra.
Si lascia Corleone con la sensazione che i suoi abitanti cerchino di rivalutarla e si diano da fare anche per dare la giusta importanza al patrimonio artistico e culturale della loro città.

Nada Alessandroni

 
Photo gallery
 
Reggia della Ficuzza
 
 
Reggia della Ficuzza
 
 
Arredamento sacro a Corleone
 
 
Arredamento sacro a Corleone
 
 
Sant' Agostino
 
 
Sant' Agostino
 
 
Arredamento sacro a Corleone
 
 
Latifondo corleonese
 
 
Rocca Bussambra
 
 
Cultura della legalit…
 
 
Tramonto sul latifondo
 
 
Batacchio a Corleone
 
 
Corleone - Chiesa di S. Agostino
 
 
Corleone - S.Agostino - Il crocifisso lineo del '600
 
Invia un tuo commento riguardo questo articolo
 
PhotoGallery |
Commenti
Nessun commento
MEMBER'S CLUB
Username
Password
Non sei registrato?
Hai dimenticato la password?
 

Powered & Designed